Italian Chinese (Simplified) English French German Spanish

La custodia cautelare: analisi delle misure alternative e del processo decisionale dell’autorità giudiziaria in Italia

carceriL’Italia è stata a lungo uno dei paesi dell’Unione europea con la più alta percentuale di detenuti in custodia cautelare, ed è uno dei primi per contestazioni di violazioni dell’articolo 5 della Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo (CEDU) in questa materia, relative soprattutto all’eccessivo periodo di detenzione preventiva e all’assenza di effettive garanzie.  

L’Associazione Antigone ha di recente partecipato al progetto europeo “The practice of pre-trial detention: monitoring alternatives and judicial decisioni-making”, finanziato dalla DG Justice dell’Unione Europea  e  coordinato da  Fair Trials international.    

Qui presentiamo il rapporto conclusivo (link) della parte di ricerca svolta in Italia, in cui si identificano alcuni problemi chiave, relativi ad esempio alle prerogative della difesa o ai diritti dell’imputato straniero, e si suggeriscono alcune possibili soluzioni.

Per chi fosse interessato qui trovate anche la versione in inglese (link)

 

Pubblicazione1

 

Iscriviti alla newsletter di Antigone
L'indirizzo al quale desideri ricevere le newsletter.
Acconsento al trattamento dei miei dati personali (decreto legislativo 196 del 30/Giugno/2003)

Dona il 5x1000
AntigoneCinquePerMille

Sostieni Antigone
con una donazione

Webdoc