Torna indietro

 
Antigone in carcere - Campania
ISTITUTO   
Nome “Filippo Saporito”
Tipologia Ospedale Psichiatrico Giudiziario 
Indirizzo Via S. Francesco, 2 - 81031 Aversa
Telefono e e-mail 081/8155111  - op.aversa@giustizia.it
Dislocazione Urbana
Tribunale, Ufficio di Sorveglianza e UEPE di riferimento 1 Magistrato di Sorveglianza assegnato all'Istituto . Ufficio di Sorveglianza e UEPE di riferimento: Napoli 
NODI IDENTIFICATIVI E PROBLEMATICI
Analisi e sintesi dei caratteri essenziali e condizioni di vivibilità generale Il 27 marzo è iniziato, presso il Tribunale di S. Maria Capua Vetere, il processo contro 17 sanitari accusati di maltrattamenti e sequestro di persona, ai danni di alcuni internati dell'O.p.g. di Aversa tra il 2006 e il 2011. Le indagini misero in luce barbare contenzioni praticate per diversi giorni. Tra gli imputati: medici di guardia, psichiatri e l'ex Direttore dell'Ospedale Adolfo Ferraro.
Nel 2008 l'Istituto era stato già oggetto di un'ispezione del Comitato Europeo per la Prevenzione della Tortura. Nel 2011, in seguito alle esortazioni del Comitato, la Commissione Parlamentare d’Inchiesta sul SSN, in seguito a visite ispettive, effettuate a sorpresa negli O.p.g., denunciava le gravi carenze strutturali e igienico-sanitarie riscontrate in quasi tutto il territorio nazionale, con grave lesione dei diritti umani fondamentali delle persone ristrette.
Nonostante la legge n.9 del 2012 abbia disposto la chiusura di questi Istituti, il D.L.52/2014 ne ha prorogato ulteriormente il termine utile, fino al 31 marzo 2015.
La legge n.81/2014 contiene altre importanti novità: tra queste, la dismissione degli internati, attraverso la redazione di programmi personalizzati, garantendo l’eccezionalità del prosieguo del ricovero rispetto ad altre forme di assistenza.
La situazione organizzativa riscontrata ad Aversa al momento della visita, il numero di persone in entrata costante (l'ultimo dei quali arrivato nel corso del colloquio) e la condizione ancora precaria delle Rems, hanno reso chiara l'impossibilità di una chiusura nei tempi previsti.
Ad oggi, l'ipotesi più accreditata sembra essere quella dell'utilizzo transitorio di strutture pubbliche in sostituzione temporanea di quelle residenziali (c.d. "pre-Rems"). Le pre-Rems competenti e utilizzabili in Campania al 31.03.2015 sarebbero due ex SIR site a Mondragone e a Statigliano, atte ad accogliere le nuove persone in entrata fino all'apertura delle Rems (fine maggio per S. Nicola Baronia e fine agosto per Calvi Risorta).
Dal 31 marzo, dunque, l'O.P.G. di Aversa non accoglierà ulteriori persone in entrata, e avrà come unico compito quello di dismettere gli internati rimasti. Quelli non ancora dismessi alla data di apertura delle Rems, vi confluiranno.
STRUTTURA  
Anno di costruzione e di consegna 1876
Tipologia della struttura ND
Condizioni generali della struttura Aversa fu il primo “manicomio giudiziario” a sorgere in Italia e venne ospitato in quella che era l'antica struttura conventuale di S. Francesco da Paola.
L'edificio è storico, le condizioni generali si presentano discrete, nonostante l'edificio sia - ovviamente - di vecchia costruzione.
Numero e tipologia di reparti e/o sezioni L'Istituto possiede 6 reparti, che corrispondono ad altrettante sezioni.
I reparti 5, 6 e 9bis sono adibiti a Casa di Cura e Custodia, quelli 8, 8bis e 9 sono adibiti ad O.p.g.
Condizioni generali delle celle Le 50 celle, come gli altri locali, si presentano di media pulizia, seppur con la presenza di alcuni ambienti spaziosi. Tutti i bagni sono presenti all'interno della camera ma in ambiente separato e le finestre non mostrano schermature.
Reparto 5: 1 cella da 2 persone e 5 celle da 3;
reparto 6: 2 celle da 3 persone, 2 singole, 5 da 2, 1 da 4; reparto 8: 3 celle singole, 3 da 4, 2 da 3;
reparto 8bis: 2 celle singole, 4 da 2, 1 da 4, 2 da 3;
reparto 9: 3 celle da 4, 2 da 3, 1 da 2;
reparto 9bis: 3 celle da 3, 2 da 2, 1 da 4.
Numero di detenuti per cella 3
Tipologia, dimensioni, caratteristiche degli spazi comuni interni L'Ospedale possiede un teatro, una chiesa, alcune sale studio e sale refettorio. Queste ultime vengono spesso utilizzate come sale ricreazione, dove gli internati trascorrono la maggior parte del loro tempo. 
Dimensioni e caratteristiche degli spazi comuni esterni l'Istituto possiede un campo sportivo, un'area verde di notevoli dimensioni, con una colonia agricola per la coltivazione e l'allevamento di piccoli animali. 
Cucina La cucina è gestita da una ditta esterna e serve l’intera popolazione internata. Il vitto giornaliero è di circa 6 euro (3,82 di materiale e 2,56 di servizio).
Sezioni detentive o spazi comuni attualmente non sono in uso Diversi spazi dell'Ospedale non sono ad oggi in funzione.
La c.d. “Staccata”, tristemente nota per essere stata una delle sezioni peggiori dell'O.p.g. di Aversa, è oggi in parte in ristrutturazione. Chiusa nel 2011, potrebbe ospitare una parte del Tribunale di Napoli Nord.
Non utilizzato è anche il Reparto 3 dell'O.p.g. (c.d. Palazzina Infermeria). 
DETENUTI  
Numero al momento della visita 104
Capienza regolamentare ND
Caratteristiche della popolazione detenuta ND
Donne (e donne con bambini) 0
Stranieri ND
Nazionalità più presente in istituto ND
Transessuali ND
Alta sicurezza ND
41 bis ND
Collaboratori di giustizia ND
Giovani adulti ND
Art. 21, ND
Semiliberi ND
“In Osservazione” ND
Isolamento ND
Altro Internati ex art.222 c.p.: 15
Internati ex art.219 c.p.: 28
Internati provvisori O.p.g.: 29
Detenuti sottoposti art.148 c.p.: 1
Internati provvisori C.C.C.: 29
Detenuti minorati psichici art.111 DPR 230/00: 1

Dal 01.11.2014 al momento della visita
Entrati: 50
Usciti: 71
Progetti Personalizzati: i progetti personalizzati sono stati preparati per quasi tutti i pazienti. Si tratta di 99 persone (15 campani, 12 laziali, 2 abruzzesi).
Di questi 99:
29 sono in uscita;
79 non sono in uscita, a causa dell'indisponibilità di strutture disponibili all'accoglienza
STAFF  
Direttore D.ssa Elisabetta Palmieri
Vicedirettori ND
Polizia penitenziaria Vi sono 80 agenti realmente in servizio su 82 previsti dalla pianta organica. Di questi 80, 14 sono distaccati presso altre sedi e 16 sono, invece, assegnati ad Aversa.
Comandante Luigi Mosca
Educatori Sono presenti 4   Educatori
Responsabile educatori: Angelo Russo
Assistenti sociali assegnati 1 assistente sociale dell'Asl e 20 proveniente da un progetto della “Federico II”.
Medici, infermieri e OSS Sono presenti 3 medici per 18 h settimanali; 3 Psichiatri per 38 h settimanali; 3 ex DPCM 2008 per 20 h settimanali; 2 ex DPCM 2008 per 40 h settimanali; 2 dipendenti ASL per 38 h settimanali; 7 Psicologhe per 28 h settimanali; 7 tecniche della riabilitazione per 30 h settimanali.
Siass: 4 ex DPCM 2008, 4 di Guardia Medica, 1 consulente ASL per 40 ore mensili.
La domenica e nei giorni festivi è presente la sola guardia medica h 24.
Prestazioni specialistiche: Oculista, Cardiologo, Radiologo, Odontoiatra, Infettivologo, Ortopedico. Il cardiologo è l'unico specialista presente in sede per due volte a settimana. Gli altri specialisti visitano su richiesta.
Responsabile area sanitaria Dott. Liardo
Altro personale Mediatori culturali: 1
Ministri di culto:
- confessione cattolica: 2
- apostolica: 85
- evangelica - Ucebi: 25
Volontari 45 volontari ex art. 17  e 14 ex art. 78
EVENTI CRITICI   
Negli ultimi 3 anni Dal 01.01.2012
Autolesionismo 51
Suicidi Suicidi:1
Tentati suicidi: 10
Esiste un “Protocollo di prevenzione del rischio suicidario in Istituto” così come richiesto dall’OMS e dal Dap? ND
Evasioni ND
Scioperi della fame ND
Rivolte ND
Altro Atti di aggressione: 63
Violazione di norme penali: 51
Manifestazioni di protesta: 14
Accumulo di farmaci e alcool: 1
Mancato o ritardato rientro:2
Allontanamenti: 2 (1 dall'O.p.g. e uno dalla comunità in licenza di esperimento)
Rinvenimento di oggetti e sostanze non consentite: 4
Danneggiamento dei beni dell'Amministrazione: 39
SANITÀ   
Adeguatezza delle strutture e delle attrezzature, del servizio e dell’assistenza ND
Numero medici, infermieri e OSS 3 medici per 18 h settimanali, 3 Psichiatri per 38 h settimanali, 3 ex DPCM 2008 per 20 h settimanali, 2 ex DPCM 2008 per 40 h settimanali, 2 dipendenti ASL per 38 h settimanali, 7 Psicologhe per 28 h settimanali, 7 tecniche della riabilitazione per 30 h settimanali
Siass: 4 ex DPCM 2008, 4 di Guardia Medica, 1 consulente ASL per 40 ore mensili. La domenica e nei giorni festivi è presente la sola guardia medica h 24. 
Responsabile area sanitaria Dott. Liardo
Principali prestazioni sanitarie garantite all’interno dell’istituto Prestazioni specialistiche:
Oculista, Cardiologo, Radiologo, Odontoiatra, Infettivologo, Ortopedico.
Il cardiologo è l'unico specialista presente in sede per due volte a settimana. Gli altri specialisti visitano su richiesta.
Accesso alle diete E' possibile l'accesso alle diete per persone diabetiche e celiache.
Possibilità reali di terapie odontoiatriche e oculistiche; ND
Uso/abuso di farmaci e livello di comunicazione dell’esito delle analisi effettuate e di informazione sugli effetti dei farmaci somministrati. Circa il 90 - 95% degli internati assume psicofarmaci
Cartella clinica informatizzata No
Situazione tossicodipendenze Si fa riferimento al SerT di Aversa per i trattamenti di rito.
Situazione patologie psichiatriche ND
Situazione detenuti disabili ND
LAVORO  
Numero medio di lavoranti ND
Tipi di lavori: ND
Interni ND
esterni ND
Modalità di accesso al lavoro e turnazione. ND
Numero di ore retribuite sul totale del lavoro prestato. ND
Budget annuale per mercedi. ND
Presenza di iniziative per la possibilità di sbocchi per il reinserimento lavorativo per i dimittendi. ND
FORMAZIONE PROFESSIONALE  
Numero e tipologia di corsi e numero di partecipanti ad ogni corso 2 Corsi EDA: 21 internati in media
Attività ricreative - spettacoli musicali: 70 persone impegnate
Attività sportive - calcio: 20 persone impegnate
ISTRUZIONE  
Numero di corsi divisi per livello L’unico corso previsto è quello di scuola media, con la possibilità di partecipazione per uditori non iscritti al corso.
Media frequentanti per livello di scuola ND
QUOTIDIANITA’ DETENTIVA E “SORVEGLIANZA DINAMICA”
Regime detentivo sezione per sezione ND
Ore trascorse fuori dalla sezione detentiva Gli internati possono stare fuori dalle h 8:00 alle h 20:00, con chiusura dalle 15:00 alle 16:00 per le pulizie.
Spazi di socialità all’interno della sezione L'Ospedale possiede alcune sale studio e sale refettorio. Queste ultime vengono spesso utilizzate come sale ricreazione, dove gli internati trascorrono la maggior parte del loro tempo. 
E’ prevista una sala mensa/refettorio dove consumare i pasti in comune
Presenza di una “sala regia” collegata con un sistema di videosorveglianza interno. ND
Presenza di particolari supporti tecnologici che limitano/sostituiscono compiti tradizionalmente affidati al personale ND
Particolari disposizioni poste in essere dalla direzione dell’istituto per regolamentare l’apertura delle celle ND
Opinioni degli operatori circa l’applicazione della “sorveglianza dinamica” ND
CONTATTI CON L’ESTERNO  
Colloqui: orari e giorni I colloqui si svolgono mercoledì e venerdì, dalle 09:00 alle 12:00 e dalle 13:00 alle 15:00
La sala d'attesa non è fornita di uno spazio per i bambini o di ludoteche e operatori esterni.
Stima dei tempi accesso al colloquio ND
È presente il bancone divisorio? No
Telefonate: quante e durata reale. È previsto l’uso della scheda telefonica? E’ previsto il servizio di colloqui a distanza via Skype o simili? Non è previsto l'uso della scheda telefonica o di colloqui a distanza.
   
Data della visita: 16-mar-15

Stampa rapporto

Invia rapporto